polpette a Milano

Milano. Di nuovo Milano. Piazza Duomo bella e solare.

Arrivando a casa mi chiedo da quanto tempo non mi facevano male mani e gola per l’entusiasmo. Solo così capisco fini in fondo da quanto tempo aspettavo questa giornata e quanto significa. Abbiamo un sindaco di cui non ci vergogniamo più.

Guardo mia figlia. L’ho trascinata con me dicendole che era un momento che non doveva perdere. Pur di non essere portata ha persino provato a dirmi che doveva studiare.

“dai vieni, che quando torniamo ci sono le polpette”

“arancioni anche quelle?”

“si, e croccanti”

Come sempre le polpette sono semplici da fare e intriganti. Questa volta si tratta di una ricetta doppia, anzi tripla. Meglio più che una ricetta è un metodo per fare delle polpette. Il procedimento è lo stesso, cambiano gli ingredienti.

Polpette di carne, o di pesce, o di legumi, o di verdura, o di ….

Ingredienti:

200 gr. carne pollo tritata – in alternativa qualsiasi altra carne trita, dipende dai gusti.

100 gr di salsiccia luganega

(se fate le polpette di pesce usate circa tre etti di polpa mista, tipo merluzzo e alici, ma va bene ogni svolo di fantasia. Idem se le fate di legumi, sostituite pari peso degli ingredienti con fagioli, ceci, lenticchie gia cotti.)

2 grosse patate lesse

200 gr erbette lesse, ben strizzate

½ cipolla tritata fine (anche in questo caso la qualità della cipolla è a vostra scelta. Io privilegio quelle che sono nella loro stagione migliore).

1 uovo

2 cucchiai di formaggio grattato, valutate voi il tipo, dipende dai gusti.

(Se volete eliminare anche uovo e formaggio, credo si possa usare del tofu e prodotti simili, ma non sono esperta.)

sale, pepe e noce moscata o aromi vari a piacere

Per la panatura: korn flackes.

Come fare

Impastare in una terrina gli ingredienti scelti, le patate schiacciate a caldo, le erbette tritate a coltello, la cipolla – sempre tritata a coltello – l’uovo e il formaggio..

Per far venire bene l’impasto, lavorate gli ingredienti a una temperatura di circa 20° e lasciate riposare un po’. Poi saggiate la consistenza e il mix dei sapori e correggete il tutto.

Tenete conto che le polpette cuocendo rassodano.

Fatto tutto ciò preparate le polpette – per le dosi io uso un cucchiaio da minestra – ma vedete voi. Considerate che più è grande la polpetta, più vuole cottura.

Fatte le polpette le involtolate nei corn-flakes e le appoggiate su una teglia da forno.

Infornate a180° per circa 15 minuti.

Avete letto bene, niente grasso di cottura!!!!!

Mangiatele calde, tiepide, fredde, vanno sempre bene.

Bene, queste sono polpette che riescono sempre – come tutte le polpette del resto – ma il loro tocco è nel corn-flakes per la panatura.

Bisogna impegnarsi per non farle venire croccanti.

2 risposte a "polpette a Milano"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...