ma va a dar via il sushi

Le protagoniste sono due signore, una commerciante e una cliente.

La signora ha credo 70 anni, la vedo da sempre, con lo stesso taglio di capelli, le scarpe a mezzo tacco e i vestiti di buona fattura e molto classici, ha sempre al guinzaglio un bassotto di quelli dal pelo ruvido. Negli anni i cani si sono succeduti, ma sono tutti simpatici.

Anche la commerciante la vedo da sempre, ma non mi sono mai servita al suo banco.

Sono al mercato di piazza Wagner, nel pieno della campagna elettorale, sto facendo la coda dall’ortolano e sento dietro di me accendersi la discussione.

“ma no, ma lei che è così perbene mi vota quello li? Allora le piace stare male con tutti questi che arrivano e vanno i comodi loro. Io li brucerei tutti ….”

Mi sforzo di non voltarmi, sto porgendo l’altra guancia, e anche se me ne accorgo solo io, sto facendo davvero fatica. Continuo a stare in coda e ripasso la mia lista della spesa.

Ma la discussione si estende anche al banco dell’ortolano, però questa volta a parlare sono i commercianti.

“deve smetterla di fare così, metta pure i manifesti, ma non strilli. Ieri le è scappata una bestemmia davanti al don Sante, sapessi cosa non le ha detto, poi se ne è andato lasciandole lì il pesce. E lei lo rincorreva dicendo che glielo regalava. Basta, ci fa fare troppe figure.”

Nella coda scorre qualche sorriso imbarazzato, nessun commento e tutto finisce lì.

A questo punto sento la signora del bassotto dire con molta calma che lei non sopporta più la volgarità di certi …. Non riesce a finire la frase, la commerciante riprende a parlare quasi urlando:

“ma va in moschea, con i tuoi arabi.” e le butta in malo modo il pacchetto del pesce.

Ecco che la signora le risponde, non porge l’altra guancia, anzi la guarda dritta negli occhi e le dice:

“ non sia ridicola – ormai tutti stiamo ascoltando il battibecco – lei non sa più che pesci prendere.” Ci mettiamo a ridere la battuta è venuta bene. A quel punto la signora guarda la sua contendente, si ricompone, inarca la schiena, raddrizza le spalle e chiude la discussione con un bellissimo “ma va dar via il sushi”… si volta e va all’altra pescheria.

“mi sfiletta due sogliole?”

Una risposta a "ma va a dar via il sushi"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...